DISCLAIMER

Andromedical è un laboratorio medico certificato con licenza di produzione di dispositivi medici 5424-PS. All’azienda sono state inoltre concesse numerose certificazioni sanitarie internazionali che garantiscono la sicurezza e l’efficacia dei suoi prodotti. Tutti i prodotti Andromedical sono in possesso del marchio CE e dei certificati ISO.

Questo sito contiene numerose testimonianze da parte di eminenti urologi sulla sicurezza e sull’efficacia dei prodotti Andromedical. Dette testimonianze sono sostenute da studi scientifici condotti testando su pazienti reali. I risultati ottenuti possono variare a seconda del paziente.

Ogni affermazione presente su questo sito che riguardi i prodotti Andromedical è sostenuta da numerosi studi scientifici che avvallano sicurezza e efficacia di detti prodotti e delle loro componenti.

NOTA 1: “Efficacia dell’estensore per il pene” relativa all’utilizzo di Andropenis è supportata da:
Lo studio scientifico dell’Ospedale SGB dell’Università di Torino (Italia), condotto dal dottor Gontero e pubblicato nel 2008 su British Journal of Urology International (BJUI), riporta: “In conclusione, il dispositivo estensore per il pene si presenta come un metodo ammissibile e minimamente invasivo per il raggiungimento di una crescita definitiva delle dimensioni del pene, sia allo stato flaccido che in erezione.” È possibile prendere lettura del compendio dello studio su PDF (National Library of Medicine) o dell’intero studio sulla rivista medica BJUI.

NOTA 2: “Allungamento durevole” del pene relativo all’utilizzo di Andropenis è supportato da:
Lo studio scientifico dell’Ospedale SGB dell’Università di Torino (Italia), condotto dal dottor Gontero e pubblicato nel 2008 su British Journal of Urology International (BJUI), riporta: “Il presente studio dimostra l’effettivo allungamento del pene a 6 mesi dalla fine del trattamento e suggerisce che i risultati dovrebbero mantenersi immutati al passare di altri 6 mesi. é possibile prendere lettura del compendio dello studio suPDF (National Library of Medicine ) o dell’intero studio sulla rivista medica BJUI.

NOTA 3: “Allungamento del pene tanto allo stato flaccido quanto in erezione” relativo all’utilizzo di Andropenis supportato da:
Lo studio scientifico dell’Ospedale SGB dell’Università di Torino (Italia), condotto dal dottor Gontero e pubblicato nel 2008 su British Journal of Urology International (BJUI), riporta: “In conclusione, il dispositivo estensore per il pene si presenta come un metodo ammissibile e minimamente invasivo per il raggiungimento di una crescita definitiva delle dimensioni del pene, sia allo stato flaccido che in erezione.” È possibile prendere lettura del compendio dello studio su PDF (National Library of Medicine) o dell’intero studio sulla rivista medica BJUI.

NOTA 4: “Allungamento del pene di 4 cm in lunghezza” relativo all’utilizzo di Andropenis supportato da:
Lo studio scientifico dell’Ospedale GM dell’Università di Madrid (Spagna), condotto dal dottor Moncada e pubblicato nel 2005 su Journal of Sexual Medicine (JSM), riporta: “Un trattamento, basato sull’utilizzo di un dispositivo estensore del pene, della durata di 4 mesi garantisce una crescita in lunghezza tra 1 cm e 4 cm e in circonferenza tra 0,5 cm e 1,5 cm.” È possibile prendere lettura dello studio sulla rivista medica JSM pagina 16, e lo studio presentato nel 2007 in occasione del congresso dell’Associazione Urologica Americana (AUA).
Lo studio scientifico dell’Ospedale SGB dell’Università di Torino (Italia), condotto dal dottor Gontero e pubblicato nel 2008 su British Journal of Urology International (BJUI), riporta: “Dopo 6 mesi di trattamento il guadagno in lunghezza è stato significativo, raggiungendo l’obiettivo di crescita effettiva di 1,7 cm allo stato flaccido e di 2,3 cm in erezione.” È possibile prendere lettura del compendio dello studio su PDF (National Library of Medicine ) o dell’intero studio sulla rivista medica BJUI.

NOTA 5: “Allungamento del pene di 1,5 cm in circonferenza” relativo all’utilizzo di Andropenis supportato da:
Lo studio scientifico dell’Ospedale GM dell’Universitˆ di Madrid (Spagna), condotto dal dottor Moncada e pubblicato nel 2005 su Journal of Sexual Medicine (JSM), riporta: “Un trattamento, basato sull’utilizzo di un dispositivo estensore del pene, della durata di 4 mesi garantaisce una crescita in lungezza tra 1 cm e 4 cm e in circonferenza tra 0,5 cm e 1,5 cm.” é possibile prendere lettura dello studio sulla rivista medica JSM pagina 16, e lo studio presentato nel 2007 in occasione del congresso dell’Associazione Urologica Americana (AUA).
Lo studio scientifico dell’Ospedale Renji dell’Universitˆ di Shanghai (Cina), condotto nel 2005 dal dr. Zheng Lee, riporta: “la circonferenza del pene aumenta di 1,8 cm allo stato flaccido e di 1,9 cm in erezione.” e “L’estensore per il pene può sviluppare il pene, facendolo crescere sia in lunghezza che in perimetro. Si tratta di un metodo sicuro che non ha fatto registrare effetti indesiderati.” é possibile prendere lettura dellostudio.

NOTA 6: “Dispositivo prescritto medicamente per” la correzione delle curvature del pene (Malattia di Peyronie, Curvatura congenita, ecc.)” per l’Andropeyronie è supportato da:
Nello studio scientifico dell’Ospedale SGD dell’Università di Torino condotto dal Dr. Gontero e pubblicato sul Journal of Sexual Medicine (JSM) nel 2009, le conclusioni sono state “Sulla popolazione oggetto dello studio l’estensore penieno ha prodotto un miglioramento della curvatura del pene di piccola rilevanza clinica ma confrontabile a quello ottenuto con altre modalità di trattamento comunemente usate come le iniezioni locali.” Potete leggere l’estratto dello studio su PubMed (la Biblioteca Nazionale Americana di Medicina) e lo studio completo sulla rivista medicaJSM.

NOTA 7: “Evitare l’accorciamento del pene durante la fase post-operatoria, dovuto alla retrazione peniena indotta dalla creazione della cicatrice” per l’Andropeyronie (Surgery Edition) è supportata da:
Nello studio scientifico dell’ospitale GM dell’Università di Madrid (Spagna) condotto dal dr. Moncada e pubblicato sul Journal of Sexual Medicine (JSM) nel 2005 le conclusioni sono state “l’Uso di un estensore penieno per una ana durata da 8 a 12 ore quotidiane è un efficace e sicura maniera di minimizzare la perdita di lunghezza del pene nei pazienti operati per la malattia di Peyronie.” Potete leggere lo studio completo sulla rivista medica JSM.

NOTA 8: “dispositivo prescritto medicamente adatto a uomini con micropene, peni inferiori a 8 cm di lunghezza” per l’Andropenis Mini è supportato da:
Nello studio scientifico dell’Agenzia Federale dei Servici di Salute Pubblica e Trattamento dello Sviluppo Sociale di Mosca (Russia) condotto dal Dr. Petrovich e pubblicato nel decimo Congresso delle Società Europea di Medicina Sessuale. 25-28 Novembre 2007, le conclusioni sono state “Dopo l’allungamento del pene molti pazienti affetti da ipogonadismo ottennero un miglioramento del livello di funzionalità sociale e professionale riflesso nell’espanzione della cerchia sociale basata su un aumento dell’autostima. I risultati dopo l’applicazione di un trattamento conservativo di allungamento del pene ci permettono di giudicare l’efficienza della terapie di sostituzione ormonale in combinazione con l’estensore Andropenis”. Potete leggere lo studio pubblicato nel congresso ESSM.

Per quanto riguarda l’uso di tutti i prodotti Andromedical, è necessario leggere il manuale di istruzioni prima dell’utilizzo. Se si è affetti da diabete, herpes genitale, malattie sessualmente trasmettibili, uretrite, cistite acuta, prostatite acuta, ernia addominale, dermatite, cancro ai testicoli, cancro al sistema linfatico, linfoma, paraplegia o tetraplegia, bisogna consultare sempre un medico prima di usare il prodotto. Inoltre, è caldamente raccomandata in tutti i casi, prima di sottoporsi al trattamento o per una diagnosi della condizione medica, una consulta con personale medico autorizzato.

Per quanto riguarda le pillole offerte su questo sito, i prodotti e le affermazioni presenti relative ad essi non sono stati valutati dall’agenzia satunitense FDA (Food and Drug Administration). Questo prodotto è a base d’erbe e non contiene ingredienti soggetti a prescrizione medica. Queste pillole non sono state pensate per diagnosticare, trattare, curare o prevenire nessun tipo di malattia. Pertanto, coloro i quali stanno cercando un trattamento per una malattia specifica devono consultare, se possibile, un medico qualificato prima di utilizzare i nostri prodotti.

Le informazioni sui risultati e sugli anni di vendita del dispositivo si basano sulle statistiche ufficiali di vendita detenute da Andromedical.